Cerca nel blog:

venerdì 5 giugno 2015

Almo Nature presenta The Promise il Corto

The-promise

E' finalmente disponibile, dopo il lancio del trailer di 30 secondi, il bellissimo ed emozionante cortometraggio "The Promise", con la regia e la sceneggiatura firmata dal premio Oscar Gabriele Salvatores, prodotto da Almo Nature, leader in Europa nel settore Pet Food.

Almo Nature con questo corto mette in risalto tutta la sua mission e vision di azienda attenta alle esigenze degli animali e lo fa attraverso delle immagini che sono pura e vera poesia. Ti ricordo che Almo Nature è stata la prima azienda produttrice al mondo di cibo per animali a immettere sul mercato prodotti privi di additivi e della stessa filiera destinata al consumo umano, composti solo da ingredienti puri.

Il cortometraggio che puoi vedere qui sotto:

The Promise

richiama in modo suggestivo l'antico rapporto tra uomo, lupo e cane. Si parte infatti da quando uomo e lupo dividevano rispettosamente gli stessi scenari di caccia, condividendo le stesse prede e rispettandosi a vicenda, passando per l'addomesticamento del lupo che diventa cane e che affianca l'uomo per migliaia di anni aiutandolo nelle attività lavorative, ludiche e relazionali.

Ad accompagnare le immagini che ripercorrono la storia delle interazioni prima tra uomo - lupo e poi uomo - cane, vi è anche una voce che anticipa saggiamente le immagini e le carica di quelle emozioni che vanno a sublimare tutti i sensi aperti al cortometraggio.

Le parole più belle e ricche di significato sono quelle che richiamano l'antica promessa tra uomo e lupo e sono: "Io la fiducia nell'uomo non l'ho mai persa. Ricorda la nostra promessa: rispetta la mia natura!"

La metafora è davvero potente e attraverso immagini, musiche e parole richiama al rispetto assoluto di tutte le specie viventi. Perché si può vivere in armonia con esse e non a scapito.

Per conoscere le attività e i prodotti di Almo Nature visita il sito ufficiale: www.almonature.com

giovedì 9 aprile 2015

Almo Nature e Gabriele Salvatores insieme per "The Promise"

The Promise, by Almo Nature

Gattofilo.com è sempre stato attento alla questione salute alimentare dei nostri amici pelosi e tra le aziende alimentari, che hanno a cuore la salute dei gatti, c'è sicuramente Almo Nature che in questi giorni sta promuovendo il cortometraggio "The Promise".

Almo Nature è stata la prima azienda al mondo, sin dagli anni 2000, a introdurre sul mercato alimenti umidi per gatti, privi di qualsiasi additivo, composti solamente da ingredienti puri, della stessa filiera destinata al consumo umano.

Il gatto è un felino a tutti gli effetti e un'alimentazione di qualità, basata sul consumo quasi esclusivo di proteine animali, è fondamentale per la sua salute psicofisica.

Solo un'azienda che mette al centro della sua attenzione il punto di vista dell'animale, può produrre e mettere sul mercato alimenti che rispettano la fisiologia e la natura dello stesso. Almo Nature ha fatto di quest'attenzione che si manifesta in ogni prodotto che mette sul mercato il suo punto di forza.

Tra i vari scopi di Almo Nature c'è anche quello di comunicare correttamente i suoi valori etici, informando i consumatori e l'opinione pubblica attraverso dei progetti concreti di sensibilizzazione su vari temi. Proprio con questo nobile obiettivo nasce la campagna "The Promise", la promessa, che è anche il titolo di un bellissimo cortometraggio, di cui il premio Oscar Gabriele Salvatores ne firma regia e sceneggiatura, che attraverso il legame ancestrale tra uomo e lupo fa passare uno dei messaggi più belli, significativi e rispettosi, vale a dire che se ogni specie vivente ha necessariamente bisogno del suo spazio vitale, l'uomo deve necessariamente rispettarlo!

Qui puoi guardare il trailer del cortometraggio "The Promise" e, cliccando sul link interno al video, richiedere in anteprima l'intero filmato inserendo la tua mail nell'apposito form di richiesta dati.

Trovo davvero encomiabile l'iniziativa di far passare un messaggio così bello e allo stesso tempo così necessario per la salvaguardia e il rispetto degli altri esseri viventi, attraverso l'uso di una metafora davvero potente.

Per conoscere le attività e i prodotti di Almo Nature visita il sito ufficiale: www.almonature.com

lunedì 15 dicembre 2014

Le 10 cose che odiano i gatti

10-cose-odiano-gatti

Quali sono le 10 cose che odiano di più i gatti?

Come tutti i gattofili che si rispettano, anche se ci sforziamo sempre di far stare il nostro gatto nei migliori dei modi e nel pieno benessere, notiamo che qualche volta alcune cose che dipendono da noi possano dargli molto fastidio.

Il gatto è un essere vivente molto sensibile, che ha esigenze e istinti particolari che se conosciuti possono aumentare notevolmente il loro benessere in casa e donare una convivenza ancor più magica.

1) Stare sempre svegli
E' noto e risaputo che il gatto ama dormire e sonnecchiare tante ore al giorno. Amano assopirsi anche solo per far riposare gli occhi. Questo comporta che odiano in modo categorico i rumori. Hanno bisogno di un ambiente calmo e tranquillo per poter soddisfare questo bisogno pr
imario.

2) Annoiarsi
I gatti sono dei gran giocherelloni, sia con gli umani e sia tra di loro. Fin da piccoli simulano vari giochi per divertirsi e questo bisogno lo conservano anche da adulti. Loro odiano annoiarsi! Quindi, anche se al tuo ritorno a casa sei stanco, è buona regola riservare un po' di tempo per giocare col tuo amico pelosetto. Anche il semplice lanciargli una pallina fatta di carta stagnola gli regalerà minuti di divertimento.

giovedì 17 aprile 2014

Happy Birthday Gaia

Gaia e le prime interazioni

Buon primo compleanno Gaia! Come promesso, eccoti il post che ti voglio dedicare su questo blog dedicato ai gatti e ai suoi amanti!

Perché dedicarti un post? E perché a te?

Prima che tu arrivassi, salvandoti da morte certa, c’era già Tita e Totò, anch'essi salvati in extremis, eppure tu, sin da piccolissima ti sei sempre contraddistinta per un carattere fin troppo vivace e curioso! Anche per questo poi sei stata chiamata Gaia!

Il 15 aprile 2013 mi arriva una chiamata mentre ero al lavoro che, in tono urgente e imperativo, mi comunica: “Compra il latte per i gattini e raggiungimi prima che puoi, c’è da salvare un gatto che ha poche ore di vita!”

E così inizia la tua storia, piccolissima e con ancora il cordone ombelicale legato al pacino spelacchiato, sei stata trovata in bocca ad un gatto maschio che giocava con te. Probabilmente la tua mamma gatta ti ha abbandonata dopo il parto, succede, purtroppo, e per diversi motivi!

Quindi subito a prepararti il latte caldo, il biberon per cuccioli e “l’incubatrice”! Già, l’incubatrice, essendo così piccola non riuscivi a trattenere il calore, di norma questo fenomeno dura fino a che un gatto non ha 3-4 settimane. Allora, il trasportino e una bottiglia d’acqua calda, coperta da un asciugamano, sono diventati il luogo dove tenerti protetta e al caldo.

Gaia nel trasportino-incubatrice 1Gaia nel trasportino-incubatrice 2Gaia nel trasportino-incubatrice 3

E così, tra poppate ogni due ore, anche di notte, e bottiglie d’acqua calda pian piano sei arrivata alle due settimane di vita e hai aperto gli occhi!

Gaia col biberon 1

 Gaia col biberon 2

Un vero amore non trovi?

Oltre al tuo carattere vivace e curioso, un’altra caratteristica che ti contraddistingue sono i tuoi diversi miagolii che fai per comunicare. Quasi parlotti quando mi avvicino a farti una carezza.

Ovviamente sei talmente vivace che non tutto è divertente, spesso ti trovo a camminare sulla balaustra del balcone dove c’è “Papocchiolandia”, la zona attrezzata per te e i tuoi fratelli, essendo al sesto piano d’altezza il mio batticuore sale alle stelle quando ti sgamo e ti invito a scendere! Meno male che sei l’unica a fare queste acrobazie.

E forse, per farti perdonare, sei l’unica anche a fare quelli che io chiamo “ciucci ciucci”, appena mi stendo mi sali sul torace, appoggi il tuo musetto baffuto al mio collo e inizi a ciucciare. I ciucci ciucci sono talmente teneri e dolci che mi metti buonumore ogni volta che li fai!

Vabbè, meglio finirla qui, altrimenti i tuoi fratellini si ingelosiscono. Ma sappi che vi amo tutti allo stesso modo!

Gaia con la sua prima candelina

Ancora tanti auguri di buon compleanno e grazie per tutte le marachelle che fai che portano gioia e divertimento nella mia vita!

giovedì 26 dicembre 2013

Gatti e botti di capodanno, cosa fare

gatti-botti-capodanno

La notte di capodanno, a causa dello sparo dei botti, è sicuramente annoverata come una di quelle che induce i maggiori picchi di stress nei nostri gatti.

Nessuno ne è immune, sia quelli casalinghi, sia le colonie che vivono nelle nostre città!

Il non poter comprendere cosa stia succedendo, già, i gatti non possono comprendere la stupidità umana di questa becera tradizione,  unito al frastuono assordante, generano di base un’ansia importante che in qualche caso può diventare anche un attacco di panico!

Cosa fare per aiutare a superare al meglio lo stress dei botti di capodanno ai nostri gatti?